Verifica Disponibilità - Miglior Prezzo

Arrivo Partenza



Offerte Speciali

Offerta speciale Lungo Soggiorno
Offerta speciale Lungo Soggiorno
Se prenoti un soggiorno di 7 notti presso il Park Palace hotel di Firenze, l'ultima notte è in regalo!

Prenotazione prepagata, non rimborsabile, non cancellabile.
Prenota prima, miglior prezzo
Prenota prima, miglior prezzo
Offerta Prenota Prima e Risparmia subito!
L'Hotel Park Palace di Firenze ti offre un'offerta speciale con sconto su prenotazione prepagata sconto del 10% sul nostro miglior prezzo.

Prenota ora la tua visita alla[...]

Margherita Hack

Margherita Hack è una delle menti più brillanti della comunità scientifica italiana.

Si è laureata in Fisica nel 1945, con una tesi di astrofisica sulle cefeidi - una classe di stelle variabili - presso l'Osservatorio astronomico di Arcetri, dove iniziò a occuparsi di spettroscopia stellare, suo principale campo di ricerca.

È stata professoressa ordinaria di Astronomia dal 1964 al 1997 all'Università di Trieste, dove poi è passata nel ruolo di professore emerito dal 1998. Prima donna a dirigere un osservatorio astronomico in Italia, (ha diretto infatti l'Osservatorio Astronomico di Trieste dal 1964 al 1987) ha svolto un'importante attività di divulgazione e ha dato un valido contributo alla ricerca per lo studio e la classificazione spettrale di molte categorie di stelle. La sua gestione, rivitalizzò un'istituzione che era l'ultima in Italia, portandola a rinomanza internazionale.

L'enorme sviluppo delle attività didattiche e di ricerca, che Margherita Hack aveva promosso in università, pose il problema di creare un Istituto di Astronomia. Fu istituito nel 1980 e sostituito nel 1985 da un Dipartimento di Astronomia, che la scienziata diresse fino al 1990. È un membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei, dell'Unione Internazionale Astronomi e della Royal Astronomical Society. Nel 1992 la scienziata è andata fuori ruolo per anzianità e ha continuato l'attività di ricerca senza l'impegno dell'insegnamento. Nel 1993 è stata eletta consigliere comunale a Trieste.

Dal 1997 è in pensione, ma dirige ancora il Centro Interuniversitario Regionale per l'Astrofisica e la Cosmologia (CIRAC) di Trieste e si dedica a incontri e conferenze al fine di "diffondere la conoscenza dell'Astronomia e una mentalità scientifica e razionale".

Ha lavorato presso numerosi osservatori americani ed europei ed è stata per lungo tempo membro dei gruppi di lavoro dell'ESA e della NASA. In Italia, con un'intensa opera di promozione ha ottenuto che la comunità astronomica italiana espandesse la sua attività nell'utilizzo di vari satelliti giungendo ad un livello di rinomanza internazionale. Ha pubblicato oltre 250 lavori originali su riviste internazionali e molti libri sia divulgativi sia di livello universitario ed ha alternato la stesura di testi scientifici - sull'astronomia generale e la spettroscopia stellare - a carattere universitario, alla scrittura di testi a carattere divulgativo.

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Le nebulose e gli universi-isole(1959), La radíoastronomia alla scoperta di un nuovo aspetto dell'Universo (1960), L'universo. Pianeti, stelle e galassie (1963), Esplorazioni radíoastronomíche (1964), L'universo violento della radioastronomia (1983), Corso di astronomia (1984), L'universo alle soglie del Duemila (1992), La galassia e le sue popolazioni (1992), Alla scoperta dei sistema solare (1993), Cosmogonie contemporanee (1994), Una vita tra le stelle (1995), L'amica delle stelle (1998). Il trattato Stellar Spettroscopy, scritto a Berkeley, nel 1959, con Otto Struve (1897-1963) è considerato ancora un testo fondamentale.

Nel 1994 ha avuto conferita la Targa Giuseppe Piazzi per la ricerca scientifica, mentre nel 1995 ha ricevuto il Premio Internazionale Cortina Ulisse per la divulgazione scientifica.

Dal 1989 è Garante Scientifico del CICAP e, dal 2002, fa parte del comitato di presidenza dell'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti; dal 2005 è iscritta all'Associazione Luca Coscioni per la Libertà di Ricerca scientifica.

Margherita Hack è, insieme a Corrado Lamberti, direttore della rivista di divulgazione scientifica di cultura astronomica "Le Stelle".

Firenze & Altro Osservatorio Margherita Hack
You are here Firenze & Altro Osservatorio Margherita Hack